Italiani salutisti: scelgono sempre frutta fresca

Gli italiani riscoprono la loro origine agricola e mediterranea e si posizionano sopra la media europea  per l’acquisto di prodotti ortofrutticoli. Questa è un’ottima notizia dal punto di vista nutrizionale, perché l’Oms ha da tempo affermato che il consumo quotidiano di frutta e verdura di stagione  rappresenta la prima forma di prevenzione all’insegna del benessere e del gusto. E i … Continua a leggere

Dieta: basta con l’effetto yo-yo

Perdere peso in modo armonioso e soprattutto mantenere il peso forma, senza cadere nel circolo vizioso dell’effetto yo-yo, cioè della rapida ripresa dei chili  persi. Basta una dista efficace e “sostenibile” e non troppo rigida: un programma che insegni a mangiare meglio e conservare nel tempo i risultati. Basta con gli up &down sulla bilancia. L’oscillazione di peso e il … Continua a leggere

Dieta: meno insaccati per vivere più a lungo

Facciamocene tutti una ragione: salsicce, wurstel e insaccati vanno mangiati solo di tanto in tanto perché sono ben poco salutari. Secondo uno studio del dipartimento di Epidemiologia e prevenzione del cancro dell’università di Zurigo, pubblicato di recente sulla rivista Bmc medicine, consumare spesso e in abbondaza queste golosità farebbe aumentare il rischio di neoplasie o di problemi  cardiovascolari. L’analisi ha … Continua a leggere

Ecco che cosa sballa l’appetito

Nel nostro organismo c’è un sistema d’allarme sempre inserito. È quello che regola la fame e la sazietà e che ci permette di sopravvivere. Quando le nostre energie  stanno per esaurirsi, si “accende” nel cervello una spia per avvertirci che dobbiamo mangiare. Negli animali questo meccanismo funzina alla perfezione, perché è governato dall’istinto, nel nostro caso invece intervengono molti altri  … Continua a leggere

Colesterolo: abbassiamolo in modo dolce

Si trova normalmente nel sangue e in tutto l’organismo ed è un elemento di vitale importanza, poiché  è fra i componenti delle cellule ed è utilizzato dall’organismo  per la produzione di alcuni ormoni  e per la sintesi della vitamina D. Eppure conosciamo il colesterolo soprattutto come un nemico della salute, perché quando è troppo diventa deleterio  per i vasi sanguigni  … Continua a leggere

Se il mal di testa dipende dal cibo

Sono molti i cibi che possono scatenare il mal di testa in generale  e l’emicrania in particolare. I motivi sono diversi, ma il più comune è la presenza , in certi alimenti, di alcune sostanze che hanno un’azione vasodilatatrice. I vasi sanguigni dilatati provocano un’irritazione  delle fibre nervose sensitive vicine, scatenando il dolore. I cibi più a rischio Gli alimenti … Continua a leggere

Dimagrire mangiando la pasta

Per chi ne ha bisogno, perdere peso comporta inevitabilmente qualche rinuncia sia per la quantità sia per la qualità dei cibi. La prima regola generale impone di aumentare il numero dei pasti a 4-5 al giorno, diminuendo le quantità i cibo  e preferendo alimenti poco calorici. Non è necessario rinunciare alla pasta e ai cereali, in genere, purché si riduca … Continua a leggere

Frutta secca: come usarla

Fino ad ieri era considerato un cibo per poveri, oggi è l’alimento più gettonato dai salutisti:è la metamorfosi vissuta dalla frutta secca nell’arco di pochi anni, da quando la ricerca nutrizionale ha  rivelato che i semi oleosi (le mandorle, le nocciole,  le noci, i pinoli, ecc…) sono uno scrigno di preziose sostanze nutritive. Ecco quindi un elenco di questi semi … Continua a leggere

Cibo e buonumore

Gli esperti hanno individuato alcuni alimenti che non devono mancare nella dieta, come supporto anche ai rimedi proposti dalla medicina per curare la depressione. Il primo alimento da non tralasciare è l‘olio di pesce che, grazie al suo contenuto di grassi Omega-3, aiuta validamente  i processi biochimici  del cervello e pertanto è in grado  di evitare una serie di sintomi  … Continua a leggere

I cibi precotti e surgelati: come consumarli in modo più sano

Anche se i cibi precotti sono molto comodi, i nutrizionisti raccomadano di consumarli solo nelle vere emergenze, poiché contengono più sodio, molti grassi spesso di tipo saturo e calorie e additivi rispetto ai piatti cucinati  a casa propria. Quando si ricorre a questo genere di alimenti è meglio  che si completi il menu con un’insalata mista o una vellutata di … Continua a leggere