Camomilla e fico: gli anti acido

L’aggressività delle secrezioni gastriche si tampona con centrifugati, gemmoderivati e infusi di fiori calmanti.

La camomilla in tazza o in gocce riduce l’irritazione e favorisce la digestione. L’effetto calmante della camomilla  è dovuto alla presenza nei suoi fiori di specifici oli essenziali  ad azione spasmolitica. I suoi flavonoidi hanno inoltre un’azione antinfiammatoria soprattutto a livello dello stomaco e del duodeno, con riduzione delle coliche e, se presenti, delle scariche intestinali.

Fai così

Fai bollire un cucchiaio di fiori per 10 minuti in una tazza d’acqua e bevi 2-3 volte al dì. Se i sintomi sono intensi, bevi 40 gocce di estratto idroalcolico di camomilla sciolto in acqua naturale 3 volte al giorno.

index.jpeg


Le gemme di fico, limone e mirtillo rosso placano la tensione addominale. In caso di duodenite sono molto utili anche i gemmoderivati (macerati glicerici). Puoi scegliere tra Ficus carica (è ideale se la duodenite nasce da forte stress e si accompagna a colite e lieve nausea), Vaccinium vitis idaea (se ci sono gonfiore addominale e meteorismo) e Citrus limonum (contro nausea e vomito).

Fai così

Assumi il rimedio scelto 2-3 volte al dì prima dei pasti, 50 gocce in poca acqua. Segui la cura per 2-3 giorni e poi associa, la mattina a digiuno, una dose di fermenti lattici.

Se i sintomi persistono è necessario consultare un medico.

Camomilla e fico: gli anti acidoultima modifica: 2013-05-08T11:20:52+02:00da villeri77
Reposta per primo quest’articolo