I cibi precotti e surgelati: come consumarli in modo più sano

Anche se i cibi precotti sono molto comodi, i nutrizionisti raccomadano di consumarli solo nelle vere emergenze, poiché contengono più sodio, molti grassi spesso di tipo saturo e calorie e additivi rispetto ai piatti cucinati  a casa propria. Quando si ricorre a questo genere di alimenti è meglio  che si completi il menu con un’insalata mista o una vellutata di verdure fatta in casa e un frutto.

È poi molto importante imparare a leggere le loro etichette per conoscere la quantità e la qualità degli additivi, grassi e zuccheri che contengono. La cosa migliore è comparare la composizione  di diversi prodotti dello stesso tipo ma di marca differente e scegliere quello che contiene  meno ingredienti  aggiunti.

Gli alimenti crudi surgelati sono altrettanto comodi  ma non contengono altre sostanze aggiunte (qualcuno però si, quindi occorre leggere con molta attenzione l’etichetta).

Ci sono studi  che dimostrano che i surgelati presentano  in molti casi le stesse  sostanze nutritive di quelli freschi. A volte possono essere addirittura migliori di quelli freschi. Può accadere con i vegetali, poichè vengono congelati subito dopo essere stati raccolti e scottati, e conservano meglio le loro proprietà nutrizionali rispetto a quelli freschi  che arrivano nelle nostre case diversi giorni dopo la raccolta e vengono lasciati nel frigo.

Si possono consumare ogni giorno senza problemi ma cercando di mantenere un buon equilibrio fra il loro consumo e il consumo di alimenti freschi.

images.jpeg


I cibi precotti e surgelati: come consumarli in modo più sanoultima modifica: 2013-02-11T10:48:51+01:00da villeri77
Reposta per primo quest’articolo