La frittura: un peccato molto croccante

La frittura fa parte della tradizione italiana, in tutte le Regioni, e rende amatissime anche le verdure e i piccoli ortaggi che non sono sempre graditi a tutti. Il fritto viene però considerato un cibo “trasgressivo”: buono si, ma poco sano.

Per limitarne i difetti ed esaltarne i pregi la frittura deve essere fatta nel modo migliore: con materie prime di qualità, a cominciare dall’olio. Fondamentali sono anche i tempi di cottura e le quantità in cui si consuma.

Il giusto olio

Anche se in passato veniva accusato di essere troppo pesante, l’olio più adatto per la frittura è quello extravergine di oliva. Rispetto a quelli di semi, infatti, è quello che possiede la migliore resistenza  alle alte temperature, ovvero quello che, come si dice con un termine tecnico, ha il punto di fumo più alto. Da evitare gli oli vegetali, lo strutto e il burro che va usato raramente e solo se chiarificato.

A quale temperatura?

Non bisogna sbagliare pensando  sia meglio friggere a lungo e a basse temperature. È vero che la temperatura non deve essere troppo alta perché l’alimento rimarrebbe crudo all’interno e si svilupperebbero sostanze tossiche. Non deve però essere nemmeno troppo bassa perché i cibi  tendono ad impregnarsi troppo di olio e ad attaccarsi fra loro. La temperatura deve andare dai 150 °C, consigliati per patatine e verdure, fino ai 180 °C dei piccoli pesci infarinati. Le temperature si possono verificare  con i termometri da cucina. Se la temperatura è quella giusta e la cottura piuttosto veloce il cibo assorbe meno olio e risulta più digeribile e meno calorico.

A dieta?

Durante una dieta dimagrante il fritto dovrebbe essere vietato il più possibile perchè aumenta di molto il valore calorico degli alimenti. Ma è possibile concedersi un piatto di frittura  una volta alla settimana.Poichè nella frittura si sviluppano radicali liberi è meglio assumerla insieme ad un bicchiere di succo di arancia fresca, ricco di vitamine antiossidanti.

images.jpeg


La frittura: un peccato molto croccanteultima modifica: 2013-01-31T09:57:29+01:00da villeri77
Reposta per primo quest’articolo