Mangiare sano in modo bio: è possibile?

Nonostante il periodo di crisi il settore dei prodotti biologici non subisce crisi, né battute di arresto, visto che nel primo semestre del 2012 la spesa è aumentata di oltre il 6% rispetto allo stesso peridodo del 2011. Il giro di affari si attesta sui 3 miliardi di euro e l’Italia è al 4 posto in Europa dopo Germania, Francia e Regno Unito.

Il metodo bio tende a salvaguardare la fertilità naturale di un terreno e gli agricoltori, in questo caso, utilizzano materiale organico e non lo sfruttano in modo intensivo. Per quanto riguarda i sistemi di allevamento, si pone la massima attenzione al benessere  degli animali,  che si nutrono di erba e foraggio biologico e non assumono antibiotici, ormoni o altre sostanze che stimolino artificialmente la crescita e la produzione di latte.

La biodieta mediterranea L’alimentazione bio può comprendere qualsasi cibo che portiamo in tavola. Dalle materie prime come frutta, verdure, latte, carne, ai prodotti trasformati  come pasta, formaggi, marmellate, biscotti… Coloro che hanno a cuore la loro salute dovrebbero uniformarsi alla dieta mediterranea bio, che comprende cereali integrali di diversa natura, il grano e la pasta ma anche l’orzo, il farro, il kamut (una specie di grano duro molto antico, dalla cui farina si ottengono prodotti molto saporiti e digeribili), sia soli sia in abbinamento  con i legumi per creare piatti unici di altissima qualità nutrizionale.

Il principale beneficio del consumo di prodotti biologici  è quello di ridurre al massimo il quantitativo di sostanze tossiche  e potenzialmente nocive che introduciamo nell’organismo e di aumentare l’introduzione di sostanze benefiche come vitamine, minerali e antiossidanti.

cassette.jpg


Mangiare sano in modo bio: è possibile?ultima modifica: 2012-11-30T12:06:54+01:00da villeri77
Reposta per primo quest’articolo