Combattere l’emicrania anche a tavola

Molti casi di emicrania sono scatenati da cattiva o eccessiva alimentazione.

Vino, birra e alcolici in genere sono i fattori scatenanti più importanti; infatti, per il loro contenuto di istamina, solfiti e tiramina sono addirittura in grado di  produrre l’attacco in 1 emicranico su 3, specialmente nelle donne.

Formaggi stagionati e cioccolato sono invece i più indiziati tra i cibi. Nel primo caso la sostanza scatenante sembra essere la tiramina: gli emicranici la assorbirebbero e la metabolizzerebbero in maniera diversa dagli altri. Nel caso del cioccolato, invece, l’attacco sarebbe innescato dalla teobromina  e dalla feniletilamina. Sembra però che il cioccolato non sia un fattore scatenante in tutti gli emicranici: infatti, in alcuni soggetti, la voglia di questo cibo non sarebbe altro che il campanello di allarme  dell’arrivo dell’emicrania e non la causa.

Anche l’aspartame dei dolcificanti artificiali, il glutammato monosodico e i nitriti contenuti negli insaccati possono produrre l’attacco.

Infine un’ultima raccomandazione: non saltare mai il pasto! Digiunare a pranzo, specie con una prima colazione scarsa alle spalle, può portare ad attacchi di emicrania.

emicrania.jpg

Combattere l’emicrania anche a tavolaultima modifica: 2012-11-26T11:19:57+01:00da villeri77
Reposta per primo quest’articolo