Aiuta la tua digestione e cura fegato e pancreas

Secondo gli ultimi dati due italiani su dieci affermano di avere frequenti disturbi legati alla digestione. Tuttavia è possibile, con una serie di semplici accorgimenti  come un condimento aggiunto al cibo,  un particolare tipo di frutta  nell’insalata o una tisana, non rinunciare al gusto di una buona pietanza senza avere in seguito problemi di digestione.

Senso di gonfiore, stitichezza, mal di testa e difficoltà ad addormentarsi, senza contare gli incubi notturni. Riconosci questi sintomi? Sono tutti legati ad una cattiva digestione. La cura dello stomaco delicato deve iniziare proprio a tavola, evitando alimenti troppo freddi o troppo caldi che possono irritare la mucosa gastrica, riducendo i cibi grassi a favore dei carbodrati complessi  come pasta, pane o riso. Occorre poi fare attenzione ad alimenti insospettabili come cipolle crude, frutta poco matura, cioccolato al latte e alcolici. Questi, infatti, contengono sostanze in grado  di rilasciare il muscolo che chiude la bocca dello stomaco; così il cibo tende a risalire  provocando una sensazione di bruciore.

Inoltre è meglio fare piccoli e frequenti pasti e mangiare lentamente. Dopo mangiato non sdraiarsi subito perché la posizione distesa favorisce  il reflusso, cioè la risalita, del cibo nell’esofago.

Occcorre anche fare attenzione a medicinali come aspirine, antibiotici, cortisonici e antireumatici che possono danneggiare la mucosa dello stomaco.

I cibi che possono essere di aiuto per lo stomaco sono:

Acqua: bere un paio di bicchieri di acqua a temperatura ambiente appena svegli, favorisce lo svuotamento intestinale.

Carciofo: è un ottimo depurativo naturale, grazie al suo contenuto di cinarina  e altre sostanze che proteggono e favoriscono l’attività del fegato. 

Boldo: l’infuso di questa pianta è eccellente per il buon funzionamento del fegato e dell’apparato urinario. Stimola la produzione di bile  da parte della cistifellea, favorendo la digestione e possiede anche un effetto diuretico.

Ananas e papaya: entrambe contengono enzimi utili. L’ananas è ricca di bromelina, un enzima che stimola il rilascio dei succhi gastrici, migliorando così la digestione; in più è antinfiammatorio. La papaya invece apporta la papaina, un altro enzima che aiuta in particolare la digestione delle proteine, risultando un ottimo rimedio per pasti abbondanti  e frettolosi.

papaya-e-ananas-anticellulite.jpg




Aiuta la tua digestione e cura fegato e pancreasultima modifica: 2012-09-25T12:04:12+02:00da villeri77
Reposta per primo quest’articolo