Curare gli occhi anche con il cibo

Congiuntivite, glaucoma, degenarazione maculare… Molti disturbi visivi minacciano i tuoi occhi ma possono migliorare grazie ad alcuni alimenti e piante  medicinali, preziosi alleati per la salute  e la bellezza del tuo sguardo.

La salute dei tuoi occhi dipende in gran parte dall’ereditarietà perciò, se qualcuno in famiglia soffre  di malattie che compromettono la capacità visiva, sottoponiti a regolari controlli  oculistici. Tuttavia, oltre ai fattori di predisposizione genetica, è importante prendersene cura correttamente.

Un’alimentazione bilanciata può ritardare o anche migliorare certi disturbi. Basta mettere in tavola i prodotti giusti.

Vegetali gialli, arancioni e rossi come la carota, la zucca, il pomodoro, i peperoni, la melagrana o i frutti di bosco (specie i mirtilli)  migliorano la tua vista perché contengono vitamina A. La carenza di vitamina A si manifesta tipicamente con la “cecità notturna”, cioè la difficoltà nel mettere bene a fuoco in condizioni di scarsa luminosità.

 

cibi e benessere,occhi,salute degli occhi,luteina,omega 3


Gli acidi essenziali Omega 3 di salmone, pesce azzurro, aringhe o sgombri, proteggono la retina, di cui sono un componente essenziale e ritardano la degenerazione della vista.

La vitamina C contenuta negli agrumi o nei kiwi previene molte malattie visive oppure addirittura accelera la guarigione di altre. Infatti la sua azione antiossidante  contrasta diversi disturbi come per esempio la miopia, tipicamente aggravata da condizioni di forte stress spesso causate da una dieta non equilibrata. La vitamina C stimola inoltre  la produzione di collagene, manteneno la giusta idratazione oculare.

Gli alimenti ricchi di vitamina B (noci, fagioli, spinaci, cereali…) sono veri e propri scudi per i tuoi occhi. In particolare la B6, B12, B9, che riducono il rischio di degenerazione maculare.

La luteina è un colorante antiossidante naturale presente in molte piante e alimenti. Si concentra nella parte centrale della retina (la macula)  e protegge gli occhi dalle radiazioni  nocive (la “luce blu”).

Si trova principalmente negli spinaci, nei piselli, nei broccoli, nei mirtilli, nel prezzemolo e nel sedano. La luteina, abbinata alla zeaxantina, un altro colorante presente in molti alimenti (spinaci, broccoli, radicchio rosso, crescione), riduce del 60-70% le probabilità di svilupparla. Secondo vari studi scientifici laluteina ridurrebbe del 19-50% il rischio di cataratta.

 


Curare gli occhi anche con il ciboultima modifica: 2012-09-18T12:25:00+02:00da villeri77
Reposta per primo quest’articolo