Dieta: attenzione alla cena

In Italia è la cena il pasto con più alto apporto calorico ed energetico della giornata. È un comportamento senz’altro sbagliato perché il nostro corpo ha ritmi metabolici e ormonali  del tutto contrario a questo modello di vita e di alimentazione. Cioè proprio quando l’organismo richiede la minore quantità di cibo e di energia, si tende a mangiare di più. Questo grave errore alimentare causa un aumento di peso corporeo e di pressione arteriosa.

 

cibo e benessere,dieta,cibi salutari


Inoltre l’abbondante alimentazione della cena procura un brusco aumento della glicemia, con conseguente aumento della secrezione dell’insulina che, in tarda serata stimola l’enzima HMG CoA-reduttasi, che innesca la produzione di colesterolo endogeno nel fegato fino a circa 2,5 grammi. Questo risulta essere un valore altissimo se si considera che la quanttà di quello introdotto per via alimentare (quando mangiamo male) è di circa 300 milligrammi. Il colesterolo viene prodotto dal nostro organismo verso le 2 di notte: se si riduce il cibo, in particolare gli alimenti ricchi di carboidrati (come pane, pasta, riso, cereali e dolci) a cena si ottiene un controllo della glicemia e della conseguente secrezione di insulina, con il risultato di riuscire ad abbassare la produzione di colesterolo.

 


Dieta: attenzione alla cenaultima modifica: 2012-08-31T12:34:00+02:00da villeri77
Reposta per primo quest’articolo