Cucina economica: come utilizzare gli avanzi

Capita spesso di esagerare con le dosi e di preparare pietanze  eccessivamente abbondanti risppetto al numero dei commensali presenti a tavola. Di solito si ripropongono tali e quali, il giorno seguente, ma con un pizzico di fantasia  e l’aggiunta di qualche ingrediente possono essere reinventate e servite in modo nuovo. Ecco qualche idea.

Il sistema più semplice per riciclare gli eventuali avanzi  sta nel servirli il giorno dopo: tra l’altro le minestre e le zuppe o le paste pasticciate al forno sono anche più buone perché hanno avuto il tempo di insaporirsi ulteriormente. Un altro metodo consiste nel riporre gli avanzi in appositi contenitori chiusi e congelarli, per poi consumarli successivamente.

Al di là di queste due possibilità, si possono reinventare gli avanzi proponendo  ogni volta pietanze nuove e saporite.

Antipasti: le creme e le mousse, siano esse di carne, di pesce o di verdure, possono essere utilizzate per farcire bignè salati già pronti, oppure verdure crude. Con gli avanzi di risotto e purè di patate si preparano deliziose crocchette, da friggere in abbondante olio caldo o da far dorare al forno.

Gli sformati possono essere tagliati a fette e servite con salse preparate con panna, da arricchire con un ingrediente simile a quello utilizzato per la preparazione del piatto.

Pasta: se condita con sughi a base di pomodoro, può essere fatta saltare in padella con un po’ di condimento e nel caso insaporita con formaggio filante, se invece è condita con sughi bianchi a base di panna, si può allungare il condimento con altra panna fresca diluita con il latte e insaporita con formaggio, dopo averla scaldata. Un altro modo è quello di preparare un cestino di pasta frolla o sfoglia che diventa il contenitore per mangiare la pasta già cotta (si possono anche realizzare porzioni singole).

Riso: uno dei modi più saporiti di riciclare il risotto sta nel cuocerlo, in una padella unta con olio o burro, schiacciandolo con una padella in modo da formare un tortino che presenta una delizosa crosticina dorata. Si possono anche preparare scenografici timballi: è sufficiente trasferirlo in uno stampo ben imburrato, cuocerlo a bagnomaria in forno caldo per una decina di minuti, sformarlo e servirlo subito.

Allo stesso modo, il riso bianco può  essere condito con un intingolo di carne, pesce o verdure, oppure utilizzato per preparare sformati o sformatini.

Sformato-di-riso-alla-toscana.JPG


Cucina economica: come utilizzare gli avanziultima modifica: 2012-08-31T11:31:46+02:00da villeri77
Reposta per primo quest’articolo

Un pensiero su “Cucina economica: come utilizzare gli avanzi

I commenti sono chiusi.