La salute migliora con la propoli

Le api non ci regalano solo miele e pappareale, ma producono un vero e proprio tesoro: la propoli.

Si tratta di un insieme di sostanze che assomigliano alla cera che le api usano per coprire le pareti dell’alveare.

È costituito da un insieme di sostanze resinose balsamiche  che le api raccolgono sulle gemme di alcuni alberi (pioppo, pino, ontano) e che arricchiscono con l’apporto di sostanze “attive” che comprendono flavonoidi, acidi  e aldeidi aromatici.

Molte sperimentazioni hanno dimostrato che la propoli, in soluzione alcolica alla concentrazione dal 10 al 20%, può inibire lo sviluppo di vari ceppi batterici Gram positvi (Escherichia coli, e numerose salmonelle).
I preparati a base di propoli sono risultati attivi anche contro infezioni da Candida e batteri che possono provocare sull’uomo numerose affezioni parassitarie (micosi).

La propoli è antibiotica,  analgesica, cicatrizzante, antibatterica, antiallergica, antinfiammatoria e attiva le difese immunitarie. Solitamente è venduta sotto forma di estratto e, anche se  si tratta di una sostanza completamente naturale, è sempre meglio consultare uno specialista prima di assumerla .

propoli.jpg


La salute migliora con la propoliultima modifica: 2012-08-25T12:28:00+02:00da villeri77
Reposta per primo quest’articolo