Le tante proprietà della cipolla

La cipolla è stato un alimento molto apprezzato fin dall’antichità da Antichi Romani, umili e potenti del Medioevo e del Rinascimento.  Ancora oggi conserva un posto di primo piano nelle cucine tradizionali.

Oggi la scienza moderna ne mette in luce la ricchissima  composizione: zucchero, vitamine A, B, e C; sali minerali (sodio, potassio, fosforo, calcio, ferro) acidi organici, oli essenziali, principi antibiotici. A questi costituenti sono in gran parte legate le principali proprietà della cipolla: come stimolante di tutte le funzioni organiche e quindi come potente diuretico, dissolvente ed eliminatore dell’urea (attività renale); eupeptico (attività dell’apparato digerente); espettorante (attività dell’apparato respiratorio); depurativo del sangue, antisettico e antinfettivo.
Tali proprietà vanno così a contrastare un ampio spettro di disturbi, oltre che a fornire un rimedio prezioso in caso di astenia, sovraffaticamento, debolezza organica.

Largo spazio, dunque, alla cipolla in cucina: cruda, fresca o macerata in olio extravergine di oliva, come complemento nelle insalate di crudità, nelle minestre di ortaggi misti e come “regina” nella famosa zuppa di cipolle. Può essere utilizzata anche sotto forma di decotto per combattere,  senza ricorrere a nocivi prodotti chimici di sintesi, raffreddore e tosse.

Se si vuole evitare l’inconfondibile odore che assume l’alito dopo che si sono mangiate le cipolle crude basta masticare lentamente due o tre chicchi di caffè, qualche fogliolina di prezzemolo, una mela, oppure sciacquare la bocca con acqua addizionata di qualche goccia di un olio essenziale dal profumo forte e gradevole, come la menta.

cipolle_1.jpg


Le tante proprietà della cipollaultima modifica: 2012-08-22T11:52:31+02:00da villeri77
Reposta per primo quest’articolo