Dormire bene grazie alla dieta

A volte si cercano le soluzioni più disparate per riuscire a dormire bene senza pensare che il riposo notturno è strettamente correlato a ciò che mangiamo.

Sono infatti le sostanze che “circolano” nel nostro cervello, i neurotrasmettitori, che provocano o meno il nostro benessere. Questi sono prodotti innanzitutto dagli aminoacidi, che il nostro organismo è in grado di creare in parte da sè, ma alcuni devono essere introdotti con la dieta.

Le vitamine B1 e B6, che si trovano soprattutto nel germe di grano, i fiocchi di avena o il lievito di birra, agiscono favorevolmente sulla salute del sistema nervoso.

Il magnesio è un altro elemento del quale non possiamo fare a meno per dormire bene. Si trova nei cereali integrali, nei legumi, nella frutta secca e nel cioccolato. Assunto insieme al calcio è una perfetta ricetta anti-insonnia.

Il triptofano è un neurotrasmettitore che aiuta a migliorare l’umore e provoca un senso di tranquillità favorendo il sonno. Si trova nei formaggi, nelle uova, nei legumi, nella frutta secca e nel pesce.

L’abbinamento ottimale per una cena che possa aiutare a dormire è dato da carboidrati (patate, riso o pasta) con proteine (pesce o latticini) e pochi grassi come l’olio extravergine di oliva. I pasti devono essere leggeri  e mai saltati perchè andare a dormire avendo fame provoca frequenti risvegli; vanno naturalmente evitati gli stimolanti come alcol o caffeina.

insonnia.jpg


Dormire bene grazie alla dietaultima modifica: 2012-05-03T10:34:02+02:00da villeri77
Reposta per primo quest’articolo