Vitamine B-C.D-E salvano la memoria

Per preservare il più possibile le funzioni cognitive del cervello, è importante allenarlo quotidianamente. Le persone che si mantengono attive con la lettura, lo studio o altro, infatti, tendono a perdere meno funzionalità cerebrale e memoria rispetto a chi è passivo e ha pochi interessi.

È fondamentale anche lo stato di nutrizione.
Chi si alimenta male dannneggia il suo organismo e nella terza età i problemi possono essere molto seri. Per esempio, il mancato apporto di vitamine C ed E (che proteggono l’attività neuronale) può causare alterazioni al sistema nervoso centrale.

Per mantenere sempre attive le funzioni del cervello, sono fondamentali le vitamine antiossidanti, come la C e la E, ma anche la D e quelle del gruppo B.

Tutte forniscono un supporto ottimale per la memoria e per lo sviluppo delle facoltà del cervello.

La vitamina C potenzia il sistema immunitario (di difesa) ed è utile nella prevenzione delle malattie da raffreddamento.

La vitamina E è l’antiossidante per eccellenza: protegge dall’invecchiamento tutto il corpo, dalla pelle al cervello, e abbassa i livellli di colesterolo.

La vitamina D favorisce l’assorbimento di calcio e fosforo e rafforza il sistema immunitario. L’organismo riesce a produrla da sé sfruttando i raggi solari: per questo occorre stare all’aria aperta, anche per pochi minuti, ma tutti i giorni. Ne è particolarmente ricco l’olio di fegato di merluzzo, ma è persente anche nel salmone e nelle aringhe, nel latte e derivati, nelle uova e nelle verdure a foglia.
Il gruppo delle vitamine B, infine, ha un ruolo essenziale per il buon funzionamento del sistema nervoso: I cereali integrali, i legumi, la carne, le verdure, il latte, le uova e la soia sono ricche di vitamine di questo gruppo.

Oltre a leggere e studiare, esistono altri esercizi in grado di mantenere allenato il cervello, migliorando la concentrazione e rinforzando la memoria. Le parole crociate, per esempio, sono un valido supporto e sarebbe opportuno non limitarsi solo ai cruciverba, ma provare giochi differenti, come anagrammi o rebus, così da stimolare diverse funzioni cerebrali.

vitamine.jpg

Vitamine B-C.D-E salvano la memoriaultima modifica: 2012-04-17T10:34:00+02:00da villeri77
Reposta per primo quest’articolo