Oli di semi: come riconoscerli

Si ricavano dai semi (di girasole, arachidi, soia) dai frutti (cocco, palma) e dal germe di molti cereali (mais, riso o frumento). In base al procedimento di estrazione si distinguono due categorie:  oli di semi estratti con solventi e oli di semi estratti per pressione o spremitura. I primi rappresentano la stragrande maggioranza degli oli di semi in commercio, poiché … Continua a leggere

Come migliorare un piatto troppo cotto o troppo salato

Può capitare a tutti di cucinare un piatto e poi accorgersi che è venuto troppo salato. Come rimediare a questo inconveniente? Un ottimo trucco consiste nel sistemare  una patata cruda tagliata  e senza buccia all’interno  del piatto troppo salato e farlo bollire per 15 minuti circa a fuoco lento. In seguito bisogna toglierla dal tegame perché la patata avrà già … Continua a leggere

Come smettere di fumare senza ingrassare

Smettere di fumare non è semplice e alla mancanza di nicotina si aggiunge sempre la paura di ingrassare e “mettere su pancia”. Ecco alcune regole molto semplici per far tornare in forma i polmoni e il cuore senza dover sacrificare la linea. Annota tutto quello che mangi in un diario alimentare: ti aiuta ad aumentare la consapevolezza di modifiche necessarie … Continua a leggere

Le patatine fritte: scatenano il desiderio di cibo

Alla fine anche la scienza lo ha ammesso: le “frites, come vengono chiamate in Francia, sono una goduria. Ma non si è fermata qui: è andata anche a scoprire come e perché. Uno studio condotto dall’Università di Erlangen-Nureberg (in Germania), e pubblicato sulla rivista “PlosOne”, infatti, ha dimostrato come l’ingestione di certi alimenti, e le patatine fritte sopra a tutti, … Continua a leggere

Italiani salutisti: scelgono sempre frutta fresca

Gli italiani riscoprono la loro origine agricola e mediterranea e si posizionano sopra la media europea  per l’acquisto di prodotti ortofrutticoli. Questa è un’ottima notizia dal punto di vista nutrizionale, perché l’Oms ha da tempo affermato che il consumo quotidiano di frutta e verdura di stagione  rappresenta la prima forma di prevenzione all’insegna del benessere e del gusto. E i … Continua a leggere

Perché si mangia solo la pasta?

Le ultime tendenze in fatto di diete ci propongono menu di sole proteine, di sole verdure o costituiti da sola pasta. Ma seguire una dieta formata da un unico tipo di alimento ha più il valore di una cura d’urto  che di una dieta di lunga durata. L’obiettivo di solito è quello di dare la carica al metabolismo, proponendo all’organismo … Continua a leggere

Gli alimenti che semplificano la tua dieta

Il segreto per dimagrire è un’alimentazione varia e stimolante. Così, affinché, la tua dieta non rappresenti solo un buon proposito, quello che mangi deve  anche ingolosirti. Abbinando alimenti dietetici, sazianti e diuretici in ricette originali e appetitose avrai la sensazione di  concederti  un vero e proprio capriccio senza però trascurare la tua linea. Per questo non devono mai mancare nei … Continua a leggere

I cibi amici: la carota

Dalla carota selvatica, pianta originaria del nostro continente e comunissima nei prati e nei luoghi incolti, dal mare ai monti, sono state ricavate le numerose varietà orticole, onde modificare dimensioni, forma e colore della radice (fittone), che è la parte della pianta utilizzata a scopi alimentari. Altro carattere su cui si è intervenuti è l’epoca di maturazione, in base alla … Continua a leggere

Dieta e benessere: la frutta secca e fresca

La frutta secca anche se è molto calorica contiene un concentrato di nutrienti fondamentali per rinforzare le difese naturali, proteggere dall’invecchiamento, contrastare la stanchezza e favorire il buonumore e la concentrazione. Contiene vitamina B e E, magnesio, zinco, potassio, aminoacidi e omega 3. In particolare le noci sono una delle principali fonti vegetali di questi grassi polinsaturi. La frutta a … Continua a leggere

Broccoli e cibi piccanti

L’Università dell’Illinois ha dimostrato che se si abbina ai broccoli qualche cibo piccante, le sostanze anti-cancerogene che contiene vengono assorbite meglio. Il responsabile di questo procedimento è l’enzima mirosinasi, che viene prodotto dall’organismo quando si mangia cibo piccante.   Per chi è intollerante al piccante, l’alternativa è il crescione o la rucola, anche se la loro capacità di farci produrre … Continua a leggere