I cibi afrodisiaci

Colori sgargianti e sapori agrodolci, profumi aromatici e forme insolite. La tavola che stimola l’amore punta sulla frutta esotica e sulle proprietà mineralizzanti di frutti ricchi di sostanze benefiche: dal mango, la cui polpa dolce e aromatica contiene  vitamine A e C, all’avocado, che garantisce l’apporto  di grassi essenziali e sostanze antiossidanti (glutatione, luteina, vitamine A ed E).

Le banane sono poi un ingrediente ideale: ottime fonti di vitamine A, B, C, minerali e zuccheri, secondo i dati scientifici più recenti hanno un piacevole effetto calmante e anti-stress.

Ci sono poi i cibi che aiutano ad accendere il desiderio.

index.jpeg


Le ostriche. Sono un concentrato di nutrienti: proteine animali, zinco, rame, ferro e vitamine del gruppo B, ideali per rafforzare la resistenza psicofisica dell’organismo.

I mitili. Chiamati anche cozze, sono ricchi di sali minerali e vitamine; contengono sostanze antiossidanti e proteine nobili a basso contenuto di grassi. Proprio grazie  alla quantità di sali alcalini hanno proprietà digestive e stimolanti.

L’astice. Ottima fonte di fosforo e calcio, contiene anche una buona percentuale di acidi grassi omega 3 e di proteine nobili, mentre è povero di grassi saturi.

Le capesante. Ricche soprattutto di minerali  come calcio e selenio, contengono anche acidi grassi omega 3.

I cibi afrodisiaciultima modifica: 2013-08-19T10:14:34+00:00da villeri77
Reposta per primo quest’articolo