Il gelato casalingo: un aiuto contro i dolori e l’ansia

Mangiare un gelato di tanto in tanto fa bene alla salute e può alleviare ansia e dolore. Alcuni dei suoi componenti favoriscono infatti la produzione di endorfine, gli “ormoni della felicità” che fanno ridurre la percezione del dolore. Se poi il gelato viene prodotto in casa con frutta fresca le vitamine apportate saranno decisamente maggiori.

Fare un gelato casalingo è molto semplice ed economico: si devono solo frullare gli ingredienti e congelarli. Se non si ha a disposizione una gelatiera, si dovrà togliere dal congelatore ogni due ore e mesolarlo affinché rimanga morbido e cremoso.

images.jpeg


Ecco alcuni semplici metodi  per ottenere un gelato più leggero.

Con lo yogurt Di solito per preparare il gelato si utilizza la panna, ma questa può essere sostituita benissimo dallo yogurt: risulterà così più leggero e con meno grassi.

Niente zucchero Si possono preparare dei ghiaccioli senza impiegare lo zucchero (che viene impiegato nelle creme per evitare che si cristallizzino). Si mescola del succo di frutta con  pezzetti di frutta intera e si congela nelle vaschette del ghiaccio. Appena si sarà solidificato un po’, si inserisce in ogni cubetto un bastoncino di legno e si continua a congelare.

Con molto cacao Il gelato al cioccolato è quello che stimola di più la produzione di endorfine. Bisogna però scegliere il tipo fondente che ha la più alta percentuale di cacao, perché ha meno grassi.


Il gelato casalingo: un aiuto contro i dolori e l’ansiaultima modifica: 2013-07-05T10:20:53+00:00da villeri77
Reposta per primo quest’articolo